Chi sono

foto personaleMi chiamo Rosa Sergi, sono una maestra di scuola primaria, vivo ed abito a Girifalco un paese situato nella provincia di Catanzaro e precisamente nell’istimo della Calabria, da dove si possono ammirare i due mari, il Tirreno a ovest e lo Ionio a est.

Ho condotto i miei studi negli anni compresi tra il 1968 e il 1975, presso il collegio INADEL”Regina Elena “ di Sansepolcro in provincia di Arezzo(la patria di Pier della Francesca).

L’esperienza del collegio mi è stata molto utile nella vita, perché le opportunità di crescita e arricchimento culturale, che mi sono state offerte sono state tante ed io ho preso a piene mani, in quanto sono sempre stata avida di sapere e conoscere.

Ricordo con grande emozione, la prima volta che entrai nella “biblioteca”e vidi centinaia di libri e soprattutto di Enciclopedie che nel corso degli anni me le sono rovistata tutte, per il piacere di leggere e vedere immagini, foto, disegni e quant’altro….allora non c’era internet….

Certamente se fossi rimasta nel mio piccolo paese calabrese, non avrei avuto le stesse opportunità di crescere culturalmente nella misura in cui sono cresciuta.

Mi sono iscritta dopo il diploma magistrale, all’ISEF a Catanzaro , ho frequentato i primi due anni, ho dato tutti gli esami, ma purtroppo negli anni Settanta non era ancora riconosciuto dallo Stato, e non si sapeva allora se tutto il lavoro e la fatica fisica, (credetemi si frequentava mattina e pomeriggio) degli studenti sarebbe andato a rotoli,  tutto era incerto, così decisi di lasciare.. per un anno non ho concluso…e pensare che amavo la ginnastica artistica più di qualunque altra cosa…ero molto brava…pazienza….

Ho impiegato anni per entrare di ruolo, pur avendo superato ben “sei” concorsi.

Per esperienza personale, ritengo che l’uso della didattica con il computer sia molto utile per far raggiungere agli alunni traguardi e obiettivi nel minor tempo possibile e in maniera ottimale.

Per quindici anni ho scelto di fare l’insegnante di sostegno, con soddisfazione dei risultati ottenuti con gli alunni Diversamente Abili, mi sono dilettata, soprattutto nel trovare strategie per l’insegnamento della letto-scrittura e credetemi che trovare i percorsi adeguati alla patologia dell’alunno disabile che prendevo in carica di volta in volta, mi appassionava.

Dal 2007, sono passata alla scuola comune ed ho insegnato presso la Direzione Didattica di Girifalco, ambito linguistico espressivo in una classe e antropologico in un’altra.

Mi ritengo soddisfatta dei risultati ottenuti con i miei alunni. Sono riuscita con una D.B. a far raggiungere da subito le strumentalità del leggere e dello scrivere a tutti, pur avendo una classe eterogenea sotto tutti gli aspetti.

Le strategie d’intervento che ho messo in atto sono state molto valide.

Quasi tutte le schede operative sono state preparate da me personalmente al computer.

A questo punto voglio darmi un po’ di arie e dire che amo questo strumento che mi permette di mettere la mia fantasia e creatività al servizio della “formazione

Nel 2000 ho preso la patente europea (ECDL), inoltre mi sono fatta tutti i corsi proposti da “Indire” sull’uso delle nuove tecnologie.

Ho sempre desiderato avere un sito web, anche perché mi piace navigare e visitare i siti dei colleghi che si trovano nel sito: http://www.nonsoloscuola.org/indicesiti.htm e www.midisegni.it

mi sono stati molto di aiuto nel mio lavoro, avviso che alcune schede le ho scaricate proprio da questi siti e da altri che davano il permesso di usarle a scopo didattico, alcune le ho poi rielaborate secondo l’esigenza della mia classe e adesso le ripropongo in altre vesti, se possono essere utili a qualche altro collega, molte altre, sono state completamente realizzate da me.

“Mi piace navigare ed esplorare il web, poiché incontro in questi miei viaggi sempre “nuovi mondi” persone che forse non conoscerò mai personalmente, ma che comunque mi hanno già dato qualcosa, mi hanno aperto “ nuovi  orizzonti” per il semplice fatto che sono approdata con il mio sguardo e quindi con i miei neuroni sulla loro “terra” (sito) dove come Cristoforo Colombo scopro ad ogni attracco “l’America” e quindi la mia emozione è grande, perché ogni volta che spengo il PC, sento di aver fatto un grande bottino poiché, il mio spirito e la mia mente si arricchiscono sempre di più, sotto ogni aspetto”.

Rosa Sergi

Responses

  1. e brava…la maestrina!!!!

    • U.C.E.P.E. (Unione Cittadini Esperti Professionisti Europei) Onlus
      sede legale:
      Via Castelletto Stura, 316
      12100 Cuneo
      Preg.ma Redazione,
      con la presente vorrei sottoporre alla Vs. attenzione il seguente video di “Comunicazione Sociale”
      “La gerarchia dell’alveare” eseguita da Zuleika , (di Regolo e Frencia) con disegni realizzati da alunni delle scuole del Piemonte e del Friuli (vedi: http://www.wesavethebees.eu/fotogalleryApeDOro.asp )
      ecco i link: http://www.youtube.com/watch?v=PjzX4XiBVjQ
      qui sotto il link col codice da incorporare:
      Il testo della canzone è ispirato dall’ attuale problema della moria delle api.
      Questo insetto molto importante per la salvaguardia del nostro eco-sistema è messo a dura prova dall’ inquinamento chimico e dalle onde elettromagnetiche.
      Di questo problema, oltre ai vari organismi nazionali e universitari, se ne è occupata anche la Comunità Europea grazie al lavoro di un gruppo di esperti indipendenti.
      “ We Save The Bees “ è il titolo del loro appello ai vari esponenti europei – e non solo – per la salvaguardia di questo importante “insetto” che è una “sentinella” della salute del nostro territorio ed eco-sistema.
      Come si vede, il tema trattato non è banale o superficiale, ma ci informa sul pericolo che il ns. pianeta e l’uomo corrono per l’ eventuale scomparsa dell’ ape.
      Nel riprendere il concetto espresso da Einstein, “ se scompare l’ ape, per l’ uomo rimangono solo quattro anni di vita “ , si può capire quanto per l’uomo la scomparsa di questo insetto sia una tragedia che potrebbe portare grandi conseguenze e forse anche alla sua estinzione.
      Comunque vogliamo dare un segnale di speranza, non solo per l’ ape, ma anche per l’ umanità.
      Finché ci sono persone e enti sovranazionali sensibili a queste ed altre problematiche che riguardano la “salute” del pianeta e dei suoi abitanti e che si battono per mantenere entro un giusto equilibrio e con un’ ottica ecologica lo sviluppo “industriale e civile” dello stesso, abbiamo anche la speranza di poter consegnare alle future generazioni un mondo migliore.
      Ringrazio per la Vs. attenzione e rimango a disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento.
      Cordialmente.
      Cavaliere di Gaia Aldo Regolo
      i nostri contatti:
      info@wesavethebees.eu
      salviamoleapi@ucepe.eu
      Tel. +39- 392 73 68 947
      il nostro conto corrente postale per un piccolo aiuto alla ricerca per debellare la varroa destructor:
      C.C. postale N. 68375310 intestato a: A.S.C.D.S.G. Causale: salviamo le api

      • Spero che qualcuno possa…leggere l’articolo e corrispondere.

    • mi sono imbattuta nel tuo sito casualmente, anch’io amo navigare sempre si trova qualcosa di interessante, sono insegnante di scuola primaria come te, e anch’io ho fatto l’ECDL che mi è stata molto utile. Io non ho un sito. I tuoi prodotti sono molto belli. Complimenti da Marina di Carovilli in provincia di Isernia

  2. Complimenti x il blog…
    una relazione finale anno di formazione scuola primaria (neo immessi in ruolo)
    dove ricercarla…???

    grazie

    • Gentile Saverio, intanto bisognerebbe sapere se la relazione è per l’insegnamento nella scuola comune o per il sostegno, poi credo che dovresti avere un tutor che ti guida in questa cosa, dovrebbe darti dei suggerimenti, tu dovresti scrivere delle cose e il tutor dovrebbe valutare e verificare che quanto hai scritto va bene oppure no, quindi fare degli aggiustamenti. Io ricordo che feci tutto un lavoro sulla presentazione di una unità didattica, praticamente un percorso didattico…. l’introduzione cominciava con la presentazione del paese dove era situata la scuola, quindi l’ambiente sociale e così via fino ad arrivare alla classe , alla sua composizione ecc.. ecc. Spero che ti possa essere di aiuto il suggerimento.ti posso dare comunque alcuni link dove scaricare il modello della relazionee altro materiale per i neo assunti:http://lnx.laboratorioformazione.it/index.php?id=288&option=com_content&task=view

      http://scuole.monet.modena.it/ferraris/sitomarconi/neoassunti%2007-08.htm

      http://www.scuolapistelli.it/doc/Modello_neoassunti.doc

      • Ciao!! Sono maria caterina iacovino e anche io come te sono stata a sansepolcro nel collegio inadel negli anni 1966/1975. Sinceramente non mi ricordo di te comunque, di quel periodo ho ricordi bellissimi.
        ti faccio i miei migliori auguri e ti saluto con affetto
        ciao

      • Ciao Maria Caterina…io non vorrei sbagliarmi, ma penso di ricordarmi di te, tu frequentavi l’Istituto d’arte non è vero? Ma da quale regione provenivi questo non me lo ricordo….comunque sappi che su Facebook ci siamo un bel grupppetto di collegiali…se ti interessa cerca “Convitto Femminile Inpdap Sansepolcro” Ciao e scrivimi ancora …fammi sapere di te …se ti va.

  3. La relazione è x l’insegnamento scuola comune
    (immissioni in ruolo prov. Cz),
    certo che ho già il tutor…
    su laboratorioformazione sono già registrato, ho visitato quasi tutti i siti che trattano qst argomento(qualche relazione l’ho trovata)
    grazie x i suoi utili suggerimenti

    • OK. Saverio, spero di esserti stata utile, sappi comunque che il tutor al quale sei stato affidato, per questo compito sarà retribuito….. quindi…. chiedi consiglio. Sono contenta che sei di Catanzaro, come avrai potuto notare anch’ io sono della stessa provincia. Auguri e passa ancora a visitarmi.

  4. certamente il blog sarà visitato ogni giorno,
    ogni mio dubbio sarà 1 domanda x lei…

    Un sito con disegni GRATIS da colorare, lavoretti, attività per ogni occasione e stagione, dove insegnanti possano trovare materiale e idee con cui far divertire i loro bambini.

    http://www.scuola-da-colorare.it/home_page.html

    ciao

  5. trovo il tuo sito utile anche per me che sono una mamma grazie per quello che fai ciao

    • Ciao Roberta, evviva le mamme informatiche che aiutano i loro figli e nello stao tempo le maestre… ciao e buona navigazione.

  6. Ciao maestra Rosa! Complimenti per tutto il lavoro e soprattutto per la tua generosità.
    Sono anch’io un’insegnante: vivo in Svizzera da oltre 30 anni ed ho avuto una vita simile alla tua. Provengo dalla Puglia; ho studiato in collegio a Napoli dove mi sono diplomata e da 16 anni insegno qui nei corsi di lingua e cultura italiana.
    Ho anch’io un forum con tanto materiale didattico e t’invito a visitarlo. Se può esserti utile qualcosa….sono disposta a collaborare con te.
    Un abbraccio.

    • Ciao maestra Anna Laura, grazie per il commento che hai lasciato, andrò a visitare il tuo forum subito; il materiale a noi maestre non basta mai…e poi è bello arricchirsi …perchè dove arriva la tua esperienza non arriva la mia e viceversa…penso che per migliorare la nostra professionalità..gli scambi culturali sono migliori di ogni altro tipo di aggiornamento. Grazie e ciao.

  7. Grazie per il tuo sito… è bello diventare un blog, vero? Ti vorrei proporre un nuovo sito per l’Insegnamento della Religione Cattolica a scuola.
    E’ stato realizzato per gli alunni, genitori e insegnanti di religione… ci sono molte risorse didattiche, multimediali, normative ecc. Grazie! Buona festa!

    • Grazie a te Carlos, andrò a visitare subito questo sito che mi hai proposto e a mia volta lo proporrò ai colleghi di religione della mia scuola.

  8. Grazie!

  9. dopo che ci siamo incontrate sono andata a controllare sul tuo sito. sei veramente fantastica….non avevo dubbi in proposito!!!!
    Hai fatto propri un otimo lavoro, come sempre! continua così , io continuerò a sbirciare, anche perchè penso di trovare suggerimenti per il mio lavoro. ciao e a presto. Santa

    • Grazie infinite Santa, sono stata felice di aver trovato il tuo commento, se hai fatto una giratina fra i vari articoli, hai potuto vedere che ci sono centinaia di commenti di colleghi di tutta Italia e anche dall’estero, ma avere il commento sincero di una collega con la quale hai lavorato insieme, vale più di ogni altro, anche perchè dimostra la tua apertura non solo mentale, ma soprattutto l’apertura del cuore…e credimi che oggi non è facile trovare persone così. Grazie ancora e alla prossima ..navigata.

  10. Ciao Rosa,
    sono anch’ io una maestra di primaria entrata da qualche anno nel mondo dell’ informatica educativa. Sono autodidatta e ogni giorno cerco di scoprire e applicare cose nuove. Ho un blog ma mi piacerebbe aggiungere , come fai tu, degli ipervincoli con documenti da scaricare v. Come si fa? Dove metto questi documenti per creare poi i vincoli?
    Grazie e complimenti per il Blog!
    Anmna Maria

    • Ciao Anna Maria, grazie per i complimenti, mi piacerebbe conoscere l’indirizzo del tuo Blog, potrei darti delle indicazioni se la piattaforma del tuo è la stessa del mio, cioè “WordPress”, fammi sapere . Ciao Rosa

  11. Cara Maestra Rosa, ti vorrei dire solo una cosa!!!! GRAZIE 1000 il tuo blog è utilissimo anche a me che sono mamma di un bambino (8 anni) che non vuole nè scrivere nè studiare, con la testa è sempre nel gioco, sembra che non sia interessato ad apprendere e in più le sue maestre hanno adottato un metodo “senza libri di testo” che per alcuni sarà anche bello, ma per un bambino come il mio che non scrive in maniera corretta neanche le regole fondamentali…..diventa difficile poi studiare a casa e fargli fare i compiti ecc.. per questo il tuo sito mi è molto utile stamattina ho stampato gli articoli determinativi e indeterminativi sono convinta che gli saranno utilissimi a memorizzarli anche perchè i disegni ci sono dei disegni carinissimi …..ora devo chiudere anche se mi farebbe piacere “chiaccherare” con Lei ancora un pò ma …sono in ufficio e devo lavorare, peccato che a casa non ho internet!!
    Saluti e buon proseguimento d’estate.

    • Cara Mariagrazia, grazie per tutte le cose che hai scritto, per quanto riguarda il tuo bambino, ti consiglio di fargli fare i compiti in maniera giocosa, se avverti che si stanca a lavorare, sii tu stessa a dire, – adesso fermiamoci un po’ e giochiamo- non farti vedere mai apprensiva nei confronti dei compiti. Ciao Rosa, scrivimi ancora.

  12. Cara Rosa, grazie per i consigli cercherò di metterli in pratica anche se credo di aver già fatto un pò di “danno” perchè la mia apprensione non riesco proprio a nasconderla ……è più forte di me vedo che i libretti dei compiti delle vacanze (uno di italiano e matematica e l’altro solo di inglese) sono ancora da completare in molte parti e le vacanze stanno per finire!!!! e la cosa che mi fa stare più male è che quel poco fatto è stato fatto solo perchè mi sono seduta vicino a lui e fra una distrazione e l’altra li abbiamo fatti insieme…., eh si perchè devi sapere che mentre è seduto davanti al quaderno prima ha sete, poi fame, poi gli scappa la pipì, poi sente le cuginette che sono fuori con il cane, poi si rompe la punta della matita ecc…..) … da solo non prenderebbe mai il libro per scrivere qualcosa ……scusa il mio sfogo ma sono molto preoccupata e arrabbiata con me stessa perchè non riesco ad essere la mamma che vorrei!!! Ora ti devo lasciare ….il lavoro mi chiama, ancora tante grazie e buona giornata!
    Mariagrazia

    • Cara Mariagrazia, non sono una psicologa, ma secondo la mia esperienza, al tuo posto, se tuo figlio non ha voglia di fare quei benedetti “libretti per le vacanze”, non glieli farei fare; i quaderni per le vacanze, se non sono fatti con amore e volontà non diventano altro che “i castighi per le vacanze” e non è che costringendolo a lavorare, la sua mente si predispone all’apprendimento, tutt’altro, come hai già confermato tu, cerca mille scuse per sfuggire al compito, di conseguenza non fai altro che creare divisione tra te e tuo figlio e inoltre lui sempre di più “odierà” fare i compiti. L’ultima cosa che farei come genitore è quella di rovinare il mio rapporto con mio figlio per i compiti delle vacanze.
      Io al tuo posto per farlo crescere, gli lascerei la libertà, ma anche la responsabilità di decidere di non farli, pur sapendo che se decide di non farli molto probabilmente prenderà un rimprovero o una nota dalle maestre. Solitamente io faccio scegliere in assoluta libertà se prendere il libro delle vacanze oppure no. Ritengo che i bambini e i genitori, devono riposarsi anche loro durante l’estate, per ricominciare con gioia il nuovo anno scolastico.

  13. Cara Rosa, grazie per i tuoi consigli che sono sicuramente giusti anche perchè ti confesso che coincidono con quelli che mi aveva dato una psicologa lo scorso inverno quando durante l’anno scolastico 08/09 eravamo proprio alla disperazione… purtroppo però abbiamo (sia io che mio marito) messo in pratica i consigli, non stargli troppo addosso, non dirgli di fare i compiti ecc… per cercare di responsabilizzarlo un pochino ma dopo un mese circa di “benefici”, quando sembrava che andasse meglio, stava anche attento a scuola, aveva addirittura cambiato modo di scrittura migliorando notevolmente; Siamo tornati punto a capo collezionando rimproveri e note….quindi non so proprio cosa fare !!! Mi dispiace che ci stiamo rovinando gli anni più belli tutti e 3 io, mio marito e il mio bimbo. Comunque una cosa è certa continuerò, quando il lavoro me lo permette, a consultare il tuo sito ricco di preziosi suggerimenti su come imparare! Grazie e buona giornata. Mariagrazia

    • Cara Mariagrazia, non c’è niente di più doloroso per me, sia come persona umana, che come maestra, sentir dire ad un genitore: “ci stiamo rovinando gli anni più belli tutti e 3 io, mio marito e il mio bimbo” per la scuola!!! Secondo me, devi fare qualcosa…cercando altre strategie d’intervento, magari con un po’ di “savoir faire” ….ti do un suggerimento…tu dovresti dire loro…che hanno ragione su tuo figlio…che è un po’ discolo…quindi ….io chiedo il vostro aiuto in quanto siete esperte….sono certa che mi aiuterete e con la vostra professionalità….saprete certamente come fare per farlo migliorare…io da parte mia come genitore seguirò in tutto e per tutto i vostri consigli…pendo dalle vostre labbra.. sono certa che la nostra collaborazione porterà i frutti sperati. Ok! Ciao Rosa.

  14. GRAZIE ! dei tuoi consigli Rosa …..vedremo con l’inizio della scuola!!! magari ti scriverò ancora per raccontarti come andrà.
    Ciao e buona giornata
    Mariagrazia

    • Buona giornata…Rosa

  15. Ciao Rosa, sei davvero brava, complimenti per la disponibilità che hai e per come hai strutturato il sito, mi piacerebbe, se hai disponilità a darmi qualche consiglio per il mio adorato figlio che frequenterà la 5′ riguardo le “doppie”.
    ciao a presto

    • Ciao Maria Teresa, ti ringrazio per il commento, per quanto riguarda il consiglio sulle doppie, mi sembra di averlo già dato proprio sull’articolo dove sono pubblicati gli esercizi sulle doppie. e precisamente nlla risposta al commento di Loredana; ecco il link: http://maestrarosasergi.wordpress.com/2009/02/10/le-doppie-2/ ciao spero di esseri utile.

  16. Gentile Maestra Sergi
    sono una maestra che insegna al doposcuola di una associazione onlus, i nostri bambini fanno i compiti per casa assistiti gratuitamente da noi, per la maggior parte sono extracomunitari e hanno una enorme difficoltà a scrivere in italiano (invece lo parlano benissimo) accenti doppie chi-chi- ci-ce cie – sc – gn – gli – per non parlare degli articoli determinativi ed indeterminativi, spesso mi perdo d’animo, poi guardo questi occhioni che mi scrutano con attenzione e mi rimetto al lavoro fiduciosa che un giorno sapranno scrivere una frase semplice ma corretta.
    con le sue schede ho fatto già un bel percorso ma non memorizzano facilmente perchè a casa parlano la lingua madre e ogni giorno si ricomincia dal punto in cui ci eravamo lasciati.
    faccio tutto, quello che posso, basta non saperli in strada. attendo le sue nuove idee. con stima Laura

    • Cara Laura, ti auguro un buon lavoro….ma non demordere…vedrai che ci riuscirai a farlgli scrivere la frase esatta.

  17. Complimenti bel sito , molto interessante e molto utile come spunto per la nostra attività di insegnanti.
    Sono contento che sempre piu’ colleghi si cimentino nell’uso delle nuove tecnologie.

    • Grazie Francesco, per il commento…e buon lavoro!

      • Grazie e a presto

  18. IL COMPITO PER DOMANI DI ITALIANO E’ DI IMPARARE A MEMORIA LE PALORE CAPRICCIOSE, PECCATO CHE MIO FIGLIO HA LASCIATO A SCUOLA IL LIBRO! PER AIUTARLO HO CERCATO IN INTERNET ED HO TROVATO LEI. COSI’ LORENZO IN POCHI MINUTI HA GIA’ IMPARATO A MEMORIA LE PAROLE ED ORA E’ CONTENTO. GRAZIE PER IL SUO AIUTO. ELENA

    • Sono felice, perchè una mamma e un bambino sono felici….per così poco! Buona notte e sogni d’oro.

  19. Sono un’insegnante di scuola primaria, purtroppo in una piccola scuola che ha le ore contate. Siamo in due e in più l’ins di inglese e di religione. Io sono maestra unica di una quarta e una quinta(6+3 BIMBI). Il lavoro non manca, soprattutto a casa. Vorrei fare tante cose in più alla solita grammatica e matematica, ma soprattutto quelli che andranno alle medie vorrei che raggiungessero certe capacità. Vorrei che imparassero a fare dei bei testi…qual è il segreto? Nei tuoi lavori non ho ancora trovato lavori per la quarta e la quinta primaria. Sono sicura, vista la tua disponibilità che potrai consigliarmi qualcosa di bellino come si dice in Toscana. Ciao e complimenti ancora.

    • Nardini ..il cognome è proprio tutto toscano…io ho studiato in Toscana come hai potuto leggere in “chi sono” Amo la Toscana! Cara Anna Rita, non vedi pubblicate schede per la IV e la V , perchè io ho cominciato a pubblicare le schede che realizzo al pc per i miei bambini, i quali ho preso in classe prima ed ora sono in terza…I miei bambini fanno dei testi meravigliosi e non lo dico…come si suol dire per vantarli…ma è vero; però sono stati coltivati fin dalla classe prima, abbiamo cominciato con le mappe concettuali….Personalmente…io mi prodigo di dargli gli strumenti per fare un bel testo…per esempio, lo schema di come fare un testo descrittivo, che ho pubblicato mi sembra in classe seconda…. L’anno scorso gli alunni hanno imparato bene la descrizione oggettiva e soggettiva “il significato” e tutti anche quest’anno mi inseriscono in un testo fantastico o realistico, anche la descrizione dettagliata dei personaggi….Forse ho qualcosa da pubblicare a proposito dei testi realistici e fantastici…Il segreto….non basta fargliene fare uno o due …..ma almeno 5 0 6 per ogni tipo di testo..per fargli interiorizzare e metabolizzare lo schema. In bocca al lupo…e buon lavoro!

      • Ho visto il testo descrittivo. Lo stiamo facendo in questi gorni e voglio usare il tuo schema. Successivamente DEVO avviarli al riassunto (sopratt. la 5^). Una mia collega mi ha consigliato di far loro trasformare un testo in prima pers. in terza e viceversa e sono d’accordo, poi li eserciterò con la trasf. del disc. diretto in indiretto e viceversa. Vorrei trovare dei racconti brevi. Mi puoi consigliare? Io vorrei fare tante cose, ma alla fine il tempo è veramente limitato. Comunque tu pubblica pure che io quando posso visiterò il tuo sito.grazie della considerazione e buon lavoro!

      • Ok Anna Rita..buon lavoro.

  20. Grazie Mille per i meravigliosi spunti. g.

    • Grazie a te Giuseppe. Buon lavoro.

  21. Carissima Rosa, è la prima volta che esploro il tuo sito e ti faccio i miei più sentiti complimenti. Grazie anche per l’amore per la tua professione, che trapela dalle tue parole.

    • Grazie a te Luciana…e Buon Natale.

  22. Ciao, Rosa.
    Come vedi, ho mantenuto la promessa ed ho visitato il tuo sito. Devo farti i miei complimenti per la bella pagina di presentazione, che mi ha dato modo di conoscere qualcosa in più sulla tua storia personale, che si è intrecciata con la mia “qualche” anno fa, lasciando un segno molto importante. Sono sicura che questo mezzo ci permetterà di mantenere un contatto più stretto e di continuare a condividere la passione per il nostro lavoro, così difficile ma anche così importante. UN ABBRACCIO, Gabriella

    • Ciao Gabriella, aspettavo con ansia un tuo commento e come avevi promesso, non hai tardato a scrivere, certamente internet permetterà contatti più frequenti, peccato che non sei su “Facebook”, perchè allora avremmo modo di essere ancora più assidue…ma lo so che tu hai le tue piccole e il da fare è maggiore.
      Ti abbraccio caramente, un bacio alle bimbe e alla prossima. Rosa

  23. Ciao collega di cattedra e di… blog.
    Complimenti per contenuti e veste grafica e per il meritato successo…
    Avendo da circa un anno attivato uno spazio online per la condivisione di risorse ed esperienze provenienti dal mondo della scuola, ti chiedo la possibilità di linkare alcuni tuoi contributi e, se vorrai inserire i rispettivi collegamenti tra i veblinks.
    A presto e buon lavoro!
    Roberto

    • Ciao Roberto, ti chiedo scusa se non ti ho risposto prima, ma sono stata molto impegnata….anche se ho trovato il tempo di visitare un minutino il tuo blog..E’ interessante, e ti dico che puoi tranquillamente linkare i percorsi didattici che ritieni più interessanti…
      Buon lavoro anche a te! Rosa.

  24. ho dei proplemi con mia figlia con le doppie che posso fare?cara maestra mi aiuti

    • Ecco alcuni link sulle doppie, legga anche i commenti in quanto ho già dato dei suggerimenti in merito.

      http://maestrarosasergi.wordpress.com/2009/01/26/le-doppie/

      Le doppie « Maestra Rosa Sergi’s Blog
      Chi sono « Maestra Rosa Sergi’s Blog

      Scrivendo e Imparando: “Ortografia: Uso delle ‘DOPPIE'”
      Filastrocche per le doppie
      SCRIVI I NOMI DEGLI ANIMALI CON LE DOPPIE

  25. Ciao Rosa, voglio farti i miei complimenti per il blog e per i materiali didattici di ottima qualità che metti gratuitamente a disposizione. Ti ho inserito tra i link consigliati del mio blog (vedi “Risorse per la didattica”). Ti verrò a trovare spesso, complimenti ancora e buon lavoro! Antonio :-)

    • Grazie Antonio…mi collegherò al link del tuo blog, per visitarlo.

  26. nel tuo sito trovo materiale interessante per me che è la prima volta che insegno matematica e italiano in una prima. e trovo un po di difficoltà. grazie e buona serata

    • Grazie a te Carmela..sono contenta che trovi il materiale interessante—buon lavoro!!

  27. Complimenti per l’ottimo impegno e lavoro.

    • Grazie , Sandro.

  28. Hai più memoria di me. Si frequentavo l’istituto d’arte. Sono della basilicata con precisione abito a potenza, e proprio girovagando su google che mi sono imbattuta sul tuo sito è stato veramente un piacevole caso. Comunque sono contenta di aver ritrovato una parte della mia vita. Non ho contatti con nessuna collegiale ma spessissimo mi capita di ricordare quei tempi. Non sono iscritta a facebook comunque proverò. Ciao

    • Allora ricordo bene….Caterina, sono contenta, su FB ti andrè a cercare e ti invierò anche il gruppo delle collegiali se ti vuoi iscrivere ..buona girnata…sono felice di averti ritrovata…scrivimi spesso… Rosa

  29. non so se riusciro a incontrarvi su facebook perchè: 1) non ho, a casa, il computer e non ho intenzione di comprarlo per il momento. Lavoro solo ed esclusivamente con il computer dal 1993 (sono tecnico multimediale in un’agenzia di formazione professionale provinciale) quindi voglio evitare almeno a casa; 2) perchè probabilmente hanno bloccato l’accesso. Comunque un bacio a tutte le ex collegiali. Maria caterina

  30. Sono la mamma di due bambini di 9 e 7 anni che hanno avuto un po’ di difficolta’ nell’ imparare a leggere e scrivere.
    Il piu’ grande ha fatto logopedia dal’età di 3 anni in quanto ha avuto un disturbo fonologico e da mamma dico che è un po’ dislessico : le a sono e, la p,la b, si confondono; ma il centro dove è stato seguito ha detto che dai test non ci sono i parametri per definirlo tale.
    Oggi la sua lettura è rimasta ancora lenta e faticosa pur avendo fatto tanti passi da gigante e anche nella scrittura continua a fare qualche errore di ortografia.
    Ora in classe stanno affrontando il testo autonomo e la maestra mi ha detto che per lui è molto difficile e gli si crea confusione;quindi mi ha chiesto di preparare uno schema per il testo descrittivo e uno per il testo narrativo e plastificarlo in modo da tenerlo come guida sul banco mentre fa il tema.
    La mia piccolina invece frequenta la seconda e, oltre alla lettura non ancora fluida, mi sbaglia anche qualche suono come p con b, le liquide, e le doppie.Non mi voglio ancora allarmare e cerco di pensare positivo
    Mi puo’ dare dei consigli per riuscire ad aiutare le mie stelle a brillare!!
    Grazie di cuore.
    Silvia

    • Intanto vorrei dirti di non etichettare tuo figlio con il termine di “DISLESSICO”, dal momento che il personale esperto che l’ha sottoposto ai vari test, non l’ha definito tale, al tuo posto io mi riterrei fortunata per il fatto che non è un dislessico, se vi sono altre problematiche relative al linguaggio, non ti preoccupare, man mano che il bambino cresce, acquisisce sempre maggiori conoscenze e abilità e le sua difficoltà ortografiche verranno eliminate; ti posso garantire che molti bambinialunni miei, che non hanno problemi di linguaggio, confondono la a con la e, oltre ai vari suoni affini F-V, T-D, P-B, ecc., non è questo un dramma.
      Per fare i testi sia descrittivo, che narrativo fantastico è un’ottima idea avere uno schema sottomano, oltre a farglielo plastificato, io come maestra preparerei un cartellone perTUTTI, afffinchè sia visibile anche agli altri alunni che eventualmente ne possano avere bisogno e non metterei solo il tuo bambino in una situazione di diversità, in fondo sono bambini di scuola elementare e stanno imparando come si scrivono i testi, non sono già degli scrittori affermati.
      Per la tua stella piccola sarà opportuno che tu pensi positivo come ti sei proposta, in quanto la fiducia che infonderai in lei e anche nel bambino grande, sarà la loro FORZA e la loro AUTOSTIMA crescerà e gli permetterà di fare sempre MEGLIO.
      Se vuoi aiutarli ti posso suggerire per quanto riguarda la letto-scrittura, di scaricare tutte le schede che ho preparato per il METODO EVOLUTION, nel mio blog, vai alla CATEGORIA – CLASSE PRIMA e ti scarichi ciò che ti serve, ci sono tutte le letture, dalle vocaline fino ai gruppi consonantici, fino ad arrivare alle varie difficoltà….Spero di esserti stata di aiuto…se vuoi scrivimi ancora BUON LAVORO e AUGURI PER LE TUE STELLE!!!!!
      con

  31. ciao carissima ROSA MI CHIAMO MARTINA ED è LA PRIMA VOLTA CHE STO SUL TUO SITO

  32. Ho letto il tuo percorso per Cittadinanza e Costituzione mi complimento perchè percorsi buoni noi insegnanti ne facciamo sicuramente, ma per tempo o meglio per non volontà non li condividiamo. Partire da un materiale già strutturato è sicuramente più semplice, poi ognuno lo adatterà a piacere:perciò grazie
    Lella

    • Allora… Buon lavoro!!!

  33. Gentilissima Rosa
    Mi sono imbattuta nel Suo sito per puro caso, cercando delle spiegazioni semplici per le mie classi d’italiano. Non sono un’insegnante, ma un’espatriata (vivo in Nuova Zelanda, nella Bay of Islands da cinque anni) con una bimba d’un anno, che incoraggiata da altre mamma, ha iniziato a tenere lezioncine per altri immigrati (e non). Trovo nel Suo materiale (e nelle Sue parole) un’ispirazione fantastica e la ringrazio in anticipo per l’aiuto (impareggiabile) che trovo nel Suo sito.
    Con i migliori saluti, Francesca

    • Carissima Francesca, il tuo commento mi ha fatto emozionare, un brivido ha percorso il mio corpo, sono veramente felice di poter essere di aiuto a persone volenterose come te e che non vivono in Italia per vari motivi. Ti voglio solo incoraggiare a seguire il mio “METODO DI LETTO-SCRITTURA EVOLUTION” e vedrai che i bambini italiani e non, impareranno facilmente a leggere e a scrivere la lingua italiana, l’importante è che tu segua la sequenza delle lettere (con le relative schede che ho preparato) così come io le ho organizzate. Ti prego di chiedermi qualunque suggerimento o di qualsiasi altra cosa tu abbia tu bisogno nella didattica e se sarò in grado ti aiuterò volentieri. Inoltre ti prego di aggiornarmi se il “METODO” funziona. Grazie, aspetto tue notizie.

  34. Ciao, forse il mio messaggio sarà insolito, ma stiamo sperimentando il tuo materiale per insegnare gratuitamente italiano a stranieri. Siamo due volontarie e ti vogliamo ringraziare per l’entusiasmo che dimostri in questo blog. Se soltanto potessi vedere la volontà e i sacrifici che fanno i “nostri studenti ” per imparare la nostra lingua, nonostante le innumerevoli difficoltà. Ancora grazie, Manuela e Flaviana

    • Sono veramente felice, che degli stranieri possano imparare la nostra amata lingua, con le mie schede didattiche. Grazie per aver condiviso con me la vostra esperienza. Buon lavoro e se avete bisogno di qualche scheda in particolare SCRIVETEMI!!!!

  35. Gentilissima Maestra Sergi,
    sono un’insegnante di scuola primaria della provincia di Bari.
    Ho incontrato il suo blog, mentre navigavo sul web alla ricerca di materiale didattico relativo all’insegnamento-apprendimento della lettura e della scrittura.
    Pur avendo già lavorato in classi prime, e quindi curato in precedenza questo”affascinante quanto complesso” percorso, non nascondo di avere numerose incertezze e paure nel ricominciare “tutto da capo”!
    Mi sono rasserenata, quando ho visionato l’enorme mole di materiale, spunti operativi, suggerimenti che Lei, molto generosamente, mette a disposizione degli operatori della scuola.
    Voglio complimentarmi e ringraziarLa: farò tesoro di “TUTTO”!!! Inoltre vorrei chiedere se posso contattarLa e disturbarLa in futuro per eventuali dubbi, avvalendomi della sua eccellente competenza didattica.
    Cordiali saluti e buon lavoro!!!

    Anna Maria

    • Grazie Anna Maria del commento che ha scritto, può contattami quando vuole per qualsiasi chiarimento. Buon lavoro anche a lei, fra poco si ricomincia!!!

  36. Ciao!
    Ti segnalo l’inserimento del tuo sito qui:

    http://www.nonsoloscuola.org/indicesiti.htm

    A risentirci!

    • Grazie maestro Tix…. a risentirci!

  37. Gentilissima maestra Sergi sono anch’io una insegnante di scuola primaria di Rocca di Neto in provincia di Crotone mi sono imbattuta nel suo sito per caso ,come molti, andando alla ricerca di materiale didatico utile nella pratica quotidiana della scuola .devo dire che era da tempo che speravo di trovare qualcuno con cui confrontarmi,chiedere consigli ,scambiare esperieze,colloquiare sui problemi di tutti i giorni a scuola.Svolgo anche la funzione strumentale sulla continuità sull’integrazione degli alunni stanieri e sostegno agli alunni in difficoltà. e mi piaerebbe davvero conoscere altre esperienze ,altri modi di organizzazione su queste tematiche.Non sono una grande esperta sull’uso del computer è da poco che mi sto incamminando in questo universo che comunque mi piace.apettando sue notizie cordialmente la saluto, Maria.

  38. gentilissima Rosa ho letto con molto interesse i link che mi hai consigliato certamente mi serviranno e per questo ti ringrazio moltissimo ,mi serviva anche ,qualcosa sulla continuità tra primaria e secondaria di 1°g :attività,questionari ,programmazioni ,prove di verifiche comuni. ti sarei profondamente grata se mi aiutassi in questo senso.inoltre siccome insegno in quinta sia matematica che italiano mi piacerebbe strutturare il programma di questo anno sullo stile,chiamiamolo così ,dell’invalsi.mi puoi aiutare, tu che come leggo sul tuo blog sei una risorsa per tutti.ti ringrazio antiipatamente e ti saluto Maria.

  39. cara Rosa non ho parole per dirti grazie di tutto il materale che mi hai spedito , ho dato uno sguardo fugace e mi sono resa conto che avrò molto da imparare .grazie infinite del tempo che mi hai dedicato.avrò modo di raccontarti durante l’utilizzo di tutto il materiale.spero di poterti disturbare ancora per avvalermi delle tue competenze di cui sicuramente farò tesoro.un caro saluto Maria.

    • Grazie a te Maria in quanto hai l’umiltà di chiedere per imparare sempre meglio il nostro lavoro…che al giorno d’oggi non è facile. Io mi sono fatta un motto mio personale “LA CONDIVISIONE AIUTA A MIGLIORARE IL MONDO”, in ogni campo e quindi a creare dei rapporti positivi fra le persone e poi mi piace molto anche il proverbio”FINO ALLA BARA S’IMPARA” e questo secondo me vale per tutti gli uomini. Ciao e Buon lavoro.

  40. Ciao Rosa ,
    mentre cercavo materiale per la scuola ho avuto la bella sorpresa di vedere il mio nome e cognome in cima a un sito web!! Pensavo di non avere omonimi insegnanti e invece….. è stata una bella sorpresa!!! Io sono della provincia di Catania e insegno da 17 anni in una scuola dell’infanzia.
    Mi sono sempre chiesta da dove originano i Sergi, chissà forse siamo Calabresi.
    Un abbraccio
    Rosa Maria Sergi

    • Ciao Maria Rosa Sergi, sai ti chiami proprio come la mia nipotina, che ha preso il nome di mia madre e il mio insieme, sono contenta che ci sia un’altra maestra quasi omonima, comunque se vuoi sapere qualcosa di più sullla famiglia “Sergi” cerca su Facebook, in quanto abbiamo formato un gruppo della famiglia Sergi nel mondo…i nostri avi appartenevano comunque alla “Gens Romana Sergia” da cui discendeva anche Catilina. Buona giornata e passa spesso a visitarmi!! Buon anno scolastico!!

  41. Salve Rosa,
    sono un’insegnante di italiano della scuola primaria e mi trovo per la prima volta, quest’anno, ad affrontare, nel mio istituto comprensivo, gli impegni di funzione strumentale nell’area:” Prove INVALSI. Rilevazione degli apprendimenti nella fase iniziale, intermedia, finale. Prove oggettive d’istituto”.
    Sono in alto mare!! Potresti aiutarmi in qualche modo a reperire materiale per la rilevazione degli apprendimenti o comunque del materiale che potrebbe essermi utile?
    Ti ringrazio anticipatamente.
    Maria Luisa

    • Ciao Maria Luisa, penso che questo sito dovrebbe aiutarti molto nel tuo lavoro… c’è tutto sulla modulistica, verifiche, valutazione . prove Invalsi ecc. ecc. fatti un giro e buon lavoro!!!

      http://www.dienneti.it/scuola/

  42. Buon Giorno,
    confesso subito che sono una mamma moolto apprensiva, ed una ex secchiona mai pentita(se oggi lavoro- in banca con il semplice diploma e nessuna raccomandazione- è xchè mi sono spaccata la schiena a scuola).

    Ho un problema che non mi fa dormire la notte.
    Spiego. la mia bambina, sabrina, frequenta la seconda elementare. Ha freuqentato asilo e priam elemenatre in una costosissima scuola primaria di Catania, dalla quale purtroppo, ho dovuto toglierla per motivi economici.
    già dalla prima settimana di scuola la differenza ahimè è stata evidente. i suoi ex compagnetti a pieno ritmo dal primo giorno, lei per una settimana in classe-scuola-statale-non ha affto nulla, e ciò che ha fatto le impegnava sì e no 5 minuti su 5 ore. il resto ozio e riposo.
    il mio dilemma è: come faccio a capire se nella sua classe si lavora o no? devo continuare a paragonarmi con la sua vecchia scuola(ho un’amica cara con la figlia che frequenta la paritaria e mi aggiorna quotidianamente sul lavoro svolto in classe) o…aiuto!!!

    • Buonasera signora Emma, i confronti lei sa bene che non è bello farli , nè nel bene nè nel male, per quanto mi concerne, non mi è mai capitato di andare in una scuola primaria e vedere docenti che non lavorrano, i primi giorni di solito noi facciamo accoglienza e prove d’ingresso, che non sono necessariamente riportati sul quaderno, questo giusto per comprendere come sono ritornati i bambini dopo le vacanze o per conoscere i nuovi iscritti, solo in seguito si può stilare un piano educativo e didattico adeguato alla classe. Quando ci saranno gli incontri con i genitori, lei può chiedere la “Programmazione annuale” preparata per la classe e magari farsi una copia per avere ben chiari gli obiettivi programmati, i contenuti e la metodologia usata dagli insegnanti, quindi nel corso delle settimane, capire cosa stanno facendo e a che punto sono. Comunque anche la scuola statale sforna quotidianamente…ingegnieri, dottori, farmacisti e amministratori…il punto è solo uno lei lo ha detto bene all’inizio L’IMPEGNO PERSONALE nello studio è quello che conta, poi nella scuola primaria alcuni obiettivi si devono raggiungere nel monoennop, altri nel primo biennio e altri ancora nel secondo biennio. Vedrà che ogni giorno sua figlia lavorerà sempre di più….Auguri e non sia apprensiva, piuttosto può far crescere sua figlia culturalmente, propinandole il giornalino di Topolino ogni settimana o qualche altro giornalino che sceglierà la bambina, libricini di favole e fiabe, adeguate alla sua età, software didattici, che può scaricare direttamente da internet ecc. ecc. ecc.

  43. Grazie, infatti è proprio quello che faccio.
    Fortunatamente a Sabrina piace molto leggere, legge tantissimo, soprattutto libri di storie, novelle e fiabe,che poi puntualmente mi racconta.
    Mi auguro solo che sia come dice lei.
    E sia chiaro, il mio non è un discorso anti scuola pubblica:non mi sognerei mai di generalizzare.
    Nella scuola che prima frequentava mia figlia ci sono insegnanti valide e non, nonostante si paghi profumatamente per prequentarla.Infatti poi molti scelgono di trasferire i figli altrove.
    Il mio come ho detto, è stato un caso diverso, dovuto solo a motivi economici.
    Ed il problema non è nella scuola dove è ora, e nemmeno nella sezione. Piuttosto, semmai, proprio della maestra della sua classe,che magari non fa proprio “sgobbare” i suoi alunni, anzi, direi che li fa riposare parecchio. Ma cme dice Lei, magari è un po’ presto. staremo a vedere.
    Buona giornata.

    • ok Emma auguri a lei e alla sua bambina e poi lei è un utente è ha il diritto di interferire magare con un certo savoir faire sul lavoro che non verrà eventualmente svolto, perchè non si candida come rappresentante dei genitori per le prossime elezioni che ci saranno nelle scuole, quindi anche in quella della classe di sua figlia , così potrà seguire ancora più da vicino la situazione…. ;-)

  44. ciao Rosa ho bisogno del tuo aiuto , il preside ha inserito nella mia funzione la gestione della biblioteca del mio plesso,che è una scuola primaria di undici classi,la biblioteca esistente è ben fornita,chi la gestiva prima diciamo che non ha gradito la cosa perciò non posso contare sulla sua collaborazione,vorrei poter fare un ottimo lavoro affinchè la biblioteca si trasformi in servizio didattico per gli alunni e sia da supporto alle attività di arricchimento o ai vari progetti che andremo a fare.Non ho mai gestito una biblioteca ho tante idee ma sono in alto mare , puoi aiutarmi?

  45. grazie infinite ancora per tutto il tempo che mi dedichi ,ho aperto i link che mi hai inviato e mi sono schiarita le idee-Sei davvero una risorsa.ti volevo anche dire che alcuni dei link della volta scorsa quelli di alphacentauri in file zip pdf non sono riuscita ad aprirli, io non sono espertissima al computer,ma ho chiesto e mi hanno detto che forse non c’è il programma ma non ho capito gran che chiedo a te perchè sicuramente avrai la risposta.ti ringrazio anticipatamente e ti saluto calorosamente.

    • Forse non hai il programma installato nel tuo PC per poter aprire determinati tipi di file, se sono dei PDF per esempio, è necessario avere installato un programmino che apre questo tipo di documento e così per altri formati diversi da WORD, vale anche per i file Zip, basta cercare nella rete il programmino gratuito, lo scarichi e si installa automaticamente. ecco un link dove puoi scaricare alcuni programmi …provaci non succede nulla, vai sul downlod e dovrebbe scaricare sul desktop.

      http://winrar.softonic.it/

      http://www.programmifree.com/categorie/pdf.htm

  46. Sono un’insegnante come te di scuola primaria di un paesino della Sicilia “Valledolmo” in provincia di Palermo.Quest’anno insegno in 2 classi V ad assetto modulare e il mio ambito è quello antropologico con l’aggiunta delle scienze e della tecnologia informatica. Mi devo complimentare con te, sei in gambissima!!! Ho trovato interessantissimi alcuni lavori sul percorso cittadinanza e Costituzione che ho in parte adattato e li sto svolgendo con i miei alunni. ci risentiremo presto, ancora complimenti e buon lavoro!

    • Grazie Maria Orazia…buon lavoro anche a te.

  47. Gentilissima Rosa,
    ti scrivo questa volta dandoti del “TU”: ho letto che lo preferisci tra colleghe e te ne ringrazio!
    Quest’anno scolastico, a scadenza del corso precedente e come già ti avevo accennato nel commento del 14 agosto, mi è stata affidata una prima classe.
    Adesso posso essere più precisa: essa è a tempo pieno (40 ore) ed è formata da 26 alunni.
    Curerò le seguenti discipline: Italiano, Storia, Geografia; e poi due educazioni: Arte e immagine e Musica.
    Il resto è affidato alla mia collega contitolare.
    Approfitto ancora una volta per dirti che il materiale da te messo a disposizione di tutti è DAVVERO PREZIOSO” e lo sto già utilizzando.
    Vorrei chiederti un consiglio circa la presenza nella mia classe di un alunno, la cui famiglia non intende avvalersi dell’insegnamento della Religione Cattolica.
    Preciso che i genitori non hanno espresso nessun tipo di richiesta, ma si sono affidati completamente alle insegnanti per la scelta delle Attività Alternative.
    Poiché mi piacerebbe impostare un percorso unitario, efficace, formativo e non meramente “riempitivo” di queste due ore settimanali, puoi suggerirmi materiali o quaderni operativi da utilizzare per le AA?
    Ti auguro un buon lavoro e ti ringrazio tanto!
    Anna Maria

    • Ciao Anna Maria, intanto grazie per il commento che hai scritto, per quanto riguarda le Attività Alternative, sinceramente non ho mai avuto modo di sperimentarle, però mi sono aggiornata proprio per risponderti e dal web ho rilevato che:
      I programmi ministeriali non danno specifiche indicazioni per le attività da svolgersi in alternativa all’insegnamento della religione cattolica, di solito è il collegio dei docentio che stabilisce il percorso da far fare agli alunni che scelgono di non fare l’ora di religione, nello stesso tempo non può essere un curricolo vero e proprio di attività che gli altri alunni della classe non possono fare. ESEMPIO:
      L’attività alternativa potrà riguardare un ” percorso formativo” che permetta ai bambini di osservare e analizzare alcuni “aspetti culturali relativi all’organizzazione della società”.
      potrebbe essere così organizzato:
      Finalità: sviluppare un’iniziale consapevolezza dei valori della vita e della convivenza civile.
      IL TITOLO DEL PERCORSO LO PUOI TROVARE TU E CAMBIARE ANCHE QUALCHE OBIETTIVO E LA STESSA MAPPA DEL PRECORSO SE HAI ALTRE IDEE DA AGGIUNGERE.
      Obiettivi:
      • educare alla conoscenza delle diverse culture dei popoli
      • educare alla convivenza sociale nel rispetto delle differenze
      • avviare ad una prima lettura critica di immagini e messaggi nella società.
      Mappa del percorso:
      • attraverso la lettura di storie e fiabe provenienti da vari paesi, invitare all’analisi di differenti valori e abitudini culturali
      • mediante immagini televisive ed a una prima semplice lettura dei loro messaggi, avviare attività di conversazione, ricerca, di indagine e produzione grafica
      • avvalendosi di immagini pubblicitarie, utilizzando anche drammatizzazioni, invitare i bambini ad una lettura critica dei messaggi e dei contenuti.
      Materiali: un quaderno personale per ogni alunno dove raccogliere eventuale materiale (schede, disegni, collage, ecc.) matite, pennarelli e colori vari, cartoncini ecc.
      Libri, giornali , riviste, videocassette ed eventuale materiale informatico.

      • Rosa, ti ringrazio:
        sei stata gentilissima e preziosa e
        farò tesoro dei tuoi suggerimenti.
        Buona serata!

        Anna Maria

  48. Cara maestra Rosa complimenti dal 2 circolo di Alghero,grazie per i suggerimenti che abbiamo trovato.Buon proseguimento nell’impegno e nel lavoro

    • GRAZIE A VOI TUTTI E BUON ANNO SCOLASTICO, PASSATE ANCORA A TROVARMI SE VI PUO’ INTERESSARE CIO’ CHE PUBBLICO DI VOLTA IN VOLTA.

  49. Grazie Rosa,
    mi sei da modello e da aiuto.
    Mi piace la passione che mostri per il tuo mestiere…in un mondo nel quale coltivare la propria passione è un lusso!
    Con sincera stima, Lucia

    • Grazie, Lucia.

  50. Ciao Rosa,complimenti per il tuo blog e per il materiale che così generosamente condividi.Anche io insegno alla scuola primaria e come te penso che il web sia una miniera infinita di risorse.Se poi si ha la fortuna di imbattersi in un sito come il tuo….
    Grazie per il tuo prezioso lavoro

    • Grazie Tiziana!!!

  51. ciao maestra,scusa se non sono venuta oggi perchè avevo la febbre speriamo che non avete fatto molte cose ciao MAESTRA T.V.B.B.B CIAOOOOOOOOOOOOOOOOO A DOMANI

    • Ciao Michela, mi dispiace che hai la febbre…cerca di guarire in fretta. Domani non ci sarò!!!

  52. Questo sito è gestito in maniera stupenda! Sei veramente brava!Complimenti!
    Ti ho “scovata” per puro caso ma, da oggi, sarai tra i miei “preferiti”.
    Ti auguro una serena giornata.

    • Grazie! :-)

    • Grazie Esterita…passa spesso a visitare il blog, troverai sempre qualcosa che forse potrà interessarti.

  53. “Gironzolavo” in rete in cerca di materiale sul mese di Novembre. Ho anche scaricato qualcosa di tuo che utilizzerò nella mia quarta, e di questo ti ringrazio molto. Ho trovato anche, però, un video molto poetico, direi, ma allo stesso tempo ricchissimo di spunti didattici a proposito delle celebrazioni del 4 Novembre.Ti consiglio di vederlo!
    Ecco dove l’ho scovato:www.esercito.difesa.it/root/tradizioni/4_nov.asp
    Fammi sapere.

    • ok!

  54. Carissima Rosa, ma che piacere scovarti! Ti vorrei far vedere una mia fiaba illustrata a colori che ti potrebbe essere utile nell’insegnamento, quando apri pazienta per qualche secondo perché ci sono più di duecento disegni, poi prenditi tutto il tempo che ti serve prima di rispondermi, non occorre fretta. Un’opinione di una persona che insegna nelle elementari sarebbe per me preziosa perché ho in animo di pubblicare un libretto con questa fiaba a fumetto in bianco e nero, i bambini potrebbero colorare i disegni. Cosa ne pensi? Ti metto il link:

    http://usignolastonata.splinder.com/

    Puoi rispondermi sul mio blog principale, dove vado tutti i giorni:

    http://domenicaluise.splinder.com/

    Complimenti per il blog. Io adesso sono in pensione, ma insegnavo lettere all’istituto superiore, è stato bello, con i piccoli ho fatto soltanto l’esperienza del catechismo, che è stata magnifica.
    Sul mio blog principale troverai delle favole ( alla tua sinistra, alla voce categorie, clicca su favole) alcune delle quali adatte per i bambini. Spero di risentirti presto, auguri affettuosi per il tuo lavoro.

    • Mi sono collegata ai tuoi link, Devo riconoscere che le illustrazioni sono bellissime, la fiaba naturalmente non sono riuscita a leggerla tutta, come tutte le fiabe è a lieto fine… e può piacere, certamente ritengo che non è adatta per alunni di scuola primaria, forse per ragazzi più grandi, comunque auguri.

  55. ciao Rosa ,vorrei chiederti un parere ,a me ,ma penso a tutti gli insegnanti ,capitano i giorni che ritorni a casa entusiasta del lavoro svolto , della risposta alle varie attivita ma soprattutto del riscontro a livello di competenze da parte degli alunni ,e dei giorni come oggi che esci un po sconvolta.Bambini di quinta che eseguendo la moltiplicazione non ricordano il posto della virgola,eseguono la prova invertendo solo i numeri e copiando i prodotti parziali e finali dalla prima operazione,che non riconoscono allo zero il suo valore ,che dimenticano di moltiplicare il terzo fattore se la moltiplicazione è a tre cifre ecc.Ti è mai capitato,devo fare un mia culpa?come posso rimediare?

    • Ciò che tu hai scritto, è un problema che si pongono un po’ tutti i docenti.
      Effettivamente i bambini a volte ti stupiscono, perchè dimostrano di sapere bene tutto, improvvisamente il giorno dopo sembra che caschino dalle nuvole e le cose fatte e rifatte è come se non ne avessero mai sentito parlare…Ma consolati Maria, di fatto loro assimilano, e. poi anche loro come noi, hanno i giorni si e i giorni no.
      una cosa io la faccio…mi assicuro e verifico che ciò che spiego sia assimilato da tutti e insito in mille modi e con varie strategie, affinchè abbiano veramente appreso…poi se dimenticano pazienza, se hanno imparato ricorderanno E rielaboreranno in seguito. Un’altra cosa, della quale io NON MI PREOCCUPO E’ LA FRETTA DI ANDARE AVANTI CON IL PROGRAMMA, secondo la PEDAGOGIA DELLA LUMACA, è importante andare piano per far capire bene le cose essenziali, il resto poi viene da solo; è necessario rispettare il bambino che rimane più indietro e magari prepararsi del lavoro in più per chi invece galoppa; in fondo le classi non sono mai omogenee; inoltre, ricordiamoci che ci sono, un monoennio e due bienni, per raggiungere i TRAGUARDI FINALI.Spero di esserti stata utile.
      Ecco alcuni link utili:

      http://www.pedagogiadellalumaca.org/

      http://www.pedagogiadellalumaca.org/calligrafia.html

      http://www.pedagogiadellalumaca.org/perdere-tempo.html

      http://www.educare.it/Scuola/vivere_scuola/pedagogia_lumaca.htm

  56. Grazie Rosa per i tuoi consigli che ormai trovo davvero preziosi .La pedagogia della lumaca ,che studierò più approfonditamente ,la condivido,dedicare qualche giornata a”perdere tempo per guadagnare tempo”o all’arte della bella scrittura “mi piace molto in una società dove vale il principio del tutto e subito,anche perchè siamo stati formati(noi insegnanti intendo)al rispetto dei ritmi personali di ciascun bambino,ma come la mettiamo con le prove invalsi?in meno di un’ora un bambino deve leggere decodificare il contenuto di alcuni testi e quesiti e dare la risposta esatta,e mi si chiede di adeguare la programmazione alle prove invalsi,non solo nell’organizzazione della prova ma soprattutto sul fattore tempo,io sono una iperattiva di natura e i miei alunni lavorano tanto,dedico anche tanto tempo alle verifiche e ai bambini in difficoltà ,ma spesso è molto difficile conciliare le cose e non andare in crisi.

    • Sono pienamente daccordo con te, vogliono la botte piena e la donna ubriaca…per quanto riguarda le prove invalsi, quest’anno ho ricevuto dal fornitore dei libri che adotta la mia classe (Dieci e lode- casa esditrice Il Capitello, veramente un dei bellissimi percorsi) un quaderno operativo, tutto impostato sulle prove invalsi, c’è sia quello d’italiano che di matematica, non so se ti può essere utile sapere da chi è edito…se ti interessa dimmelo che poi ti darò ogni ragguaglio. Ciao Rosa

  57. si mi interessano dei quaderni operativi sulle prove invalsi ti sarei grata se me ne consigliassi qualcuno altro .ciao Maria

  58. ciao maestra Rosa sono Annamaria .S. ti scrivo questa email per chiederti per prima cosa come stai e vorrei sapere anche di più sul tuo viaggio a Fiuggi .
    quando ci porti i pizzi di a Amburgo?

    baci e abbracci

    annamaria

    • Ciao Annamaria,
      sto bene grazie, a Fiuggi tutto ok.
      I pizzi ve li porterò sabato quando lavoreremo sul libro, “La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare”
      Un bacione a te e saluti a mamma e papà.
      P.S.Potevi scrivermi all’indirizzo email che ti avevo dato!!!
      Maestra Rosa

  59. Buon giorno maestra Rosa,
    sono una nonna; ho scoperto il tuo sito solo oggi, ma penso che tornerò spesso a cercare aiuto.
    Ho due nipotine e la più grande frequenta la 2° elementare.
    Spesso mi trovo di fronte a cose elementari che però non ricordo e con le tue schede oggi ho subito trovato la risposta.
    Grazie di cuore.
    Nonna Gabriella

    • Che bello!!! Sono proprio felice di poter essere di aiuto non solo alle colleghe, ai genitori…ma addirittura alle nonne!!! Wauuuu nonna Gabriella..passa spesso a trovarmi e lascia un commento!

  60. Quanta ammirazione per Gabriella!…I nonni…meravigliosa invenzione!

    • Confermo!!!! ;-)

  61. salve!!!le volevo chiedere io avrei difficoltà ancora nella e -è mi può mandare qlke nota???grazie infinite

  62. Grazie per il suggerimento! Fatto! Un abbraccio ET

    • ;-) ok! Buon lavoro!!!

  63. Complimenti per gli argomenti proposti, per la creatività (vedi filastrocche e schede didattiche) e per la passione dedicata al tuo lavoro e a questo sito! Buon proseguimento! Annita Pozzani

    • Grazie ! ;-)

  64. cara rosa come stai ?ogni tanto mi faccio sentire ,vorrei avere più tempo per sedermi al computer e navigare purtroppo non c’è,vorrei chiederti un consiglio ,siccome mi piacerebbe approfondire le mie conoscenze informatiche a chi mi devo rivolgere per avere informazioni sulla patente europea(ecdl) ti ringrazio in anticipo un abbraccio maria.

    • Ciao Maria, devi vedere nella zona dove ti trovi a lavorare se c’è qualche istituto superiore che lo fa per gli studenti e puoi iscriverti anche tu, almeno dalle mie parti lo fanno. Spero che tu ci riesca. Ciao Rosa.

  65. ciao Rosa Maria , il mio nome è Rosa Maria indovina il mio cognome? Sergi!!!!
    Pensavo di essere la sola Rosa Maria Sergi e …invece guarda il caso!!!! E la cosa più bella è che anch’io sono una insegnante!
    Qualche mese fa delle colleghe pensavano fosse il mio sito!!!! Quant’è piccolo il mondo. Io sono di un paese in prov. di Catania. Se ti va di conoscermi contattami.
    Ciao a presto spero!!

    • Scusami se ti ho risposto con tanto ritardo…ma mho avuto problemi di salute e sono ancora convalescente…il Blog quindi l’ho dovuto trascurare…Sono contenta di avere una quasi omonima, mia nipote si chiama invece Maria Rosa Sergi come me e la nonna…Scrivimi ancora, mi fa piacere…

  66. Buongiorno gentile maestra Rosa Sergi. Sono un funzionario del Comune di Villarbasse in provincia di Torino e sono responsabile delle scuole del territorio (infanzia, primaria e secondaria di I grado) Ho avuto modo di visionare il Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione e vorrei proporlo alle insegnanti della scuola primaria perchè ritengo sia uno splendido lavoro in quanto una materia così ostica e difficile è stata resa da Lei semplicissima ed anche piacevole da affrontare in maniera divertente. Le chiedo quindi se può essere utilizzato dalla nostra scuola primaria attraverso il corpo insegnanti. La ringrazio e La saluto cordialmente in attesa di risposta. dott.ssa Eliana NIUTTA

    • Certamente sì, possono usarlo tranquillamente con il mio consenso. La ringrazio per il commento scritto e buon lavoro alle colleghe che utilizzeranno il mio percorso.

  67. ciao rosa leggendo nel tuo blog leggevo di un programma free per scaricare la canzone della d’avena sulle vocali mi dici qual è ti ringrazio

    • Prima devi scaricare il programmino ” a tubeCatcher” lo installi e poi puoi scaricare i video da you tube.

  68. ciao maestra rosa, ho letto con piacere la tua presentazione . sono anchio del sud per la precisione di napoli trasferita dopo sposata a firenze . mamma di due splenditi ragazzi 13 e 15 anni . volevo parlati di mio figlio di 15 anni, e un ragazzo molto dolce e parecchio timido specialmente con i professori .l anno scorso aveva scelto di frequentare il liceo e come mi aspettavo e stato bocciato.ora ha scelto ragioneria e nonostante l impegno ke ci mette e gia arrivato le prime tre insufficenze. il probleme? e ke cerco di capire ancora qual e il suo problema!!!i prof mi parlano come se fosse un fantasma in classe .. sono anni ke mi sento dire ke ha delle difficoltà nella grammatica nello scritto ..su tutto quanto!! quando parlano di mio figlio mi sento male perche sembra ke parlano di un deficente ke nn sa fare niente . vedo le difficoltà ke ha nelle varie materie ..ma nn in tutte. tanto ke avevo pensato ke forse era dislessico.. e allora lo portato da un psicologo , la quale gli ha fatto fare dei test e nn e risultato niente .e solo un ragazzo ke deve maturare e deve trovare un metodo di studio suo ke lo permette di memorizzare.avolte lo vedo arreso!mi dice ke nn lo sa fare!ma io noto ke il piu delle volte nn vuole nemeno provarci. come posso aiutarlo a studiare? senza confonderlo ancora di piu!mio figlio ha una memoria a breve scadenza e quanto fai testi perde il filo del discorso e il piu delle voltenn si capisce cosa vuole dire . spero di essere stata chiara!aspetto con ansia una sua risposta . grazie e ciao da lia

    • Ciao Lina, premetto che non sono una psicologa, ma sono stata un’insegnante di sostegno per quindici anni e per scelta e se mi trovassi a dover operare con un ragazzo come il tuo, la prima cosa cercherei di fargli alzare l’autostima, da quel poco che mi dici capisco che il ragazzo non crede in se stesso e questo è alquanto deleterio nella riuscita a scuola, ammesso che abbia delle lacune, se il ragazzo è forse anche un po’ depresso per qualche motivo (il fatto che a scuola dicono che sia un fantasma, significa che non è attivo e non gli interessa niente di quel che si fa intorno a lui) forse c’è qualcosa che lo turba, devi cercare di comprendere se è sempre stato così, oppure se c’è stato un cambiamento improvviso nel corso della sua vita, allora dovresti cercare d’indagare e capire che cosa lo turba.
      Ammesso che di psicologico non ci sia niente, allora cercherei di aiutarlo ( possibilità economiche permettendo) , con un docente che lo segue il pomeriggio, un doposcuola, oltre a fare i compiti chiederei a chi lo segue di insegnargli un metodo di studio, per esempio imparare a studiare con le “MAPPE CONCETTUALI” . Se cerchoi nella tua città ci saranno certamente molte ragazze/i che sono lauireati e vogliono lavorare, oppure studenti che vogliono mantenrsi all’università.
      Infine Lina, ti dico anche che “non sempre i primi nella scuola sono i primi nella vita”, quindi se per la scuola non è portato, non è detto che tuo figlio non possa essere un domani un onesto lavoratore in un qualsiasi altro campo, un buon padre di famiglia ecc. Ricordati che la scuola non è tutto…non è la vita… Spero di esserti stata utile. Auguri per il tuo ragazzo Lina!

      • ciao maestra rosa, grazie per la tua risposta.volevo informarti che quest anno qualcosa e successo.
        quest anno,a cominciato meglio a parte qualche materia …sta avendo le sue soddisfazioni.Addiritura ha preso 8 in scienze ke ha sempre arrancato. e lo vedo piu motivato.Anche se ieri mi ha confessato ke ha paura di riessere bocciato (ma quello e normale)la mia preocupazione della scuola e dovuto solo dal fatto ke,nn avendo successo nello stesso ..nonostante il suo impegno, si convicesse di nn avere le capacità di fare niente.cmq ti ringrazio per i tuoi consigli e ti faccio i miei piu sinceri complimenti per i tuo sito.buon lavoro!ciao lina.

  69. Ciao,
    sono una maestra di religione di origine calabrese che vive a Modena.Complimenti per il tuo lavoro..Ho guardato con ammirazione il tuo presepe fatto con la pasta.Io vorrei fare un biglietto e mettere solo Gesù Bambino nella mangiatoia.Ti volevo chiedere che colla hai usato per saldare tra di loro i diversi formati di pasta.Grazie mille

    • Ciao Serenella, ho usato la colla a caldo. …Buon lavoro!!

      • cara mestra rosasergi prima di tutto ti faccio i mie complimenti per i tuoi lavori ,io sono un rappresentante di materiale didattico che propongo libri alle maestre di scuola elementare e sono interessato a conoscere maestre con la tua esperienza per scrivere dei quaderni operativi di italiano e di matematica se tu sei interessata mi puoi chiamare al 3293122911 signor de pasquale santo:

  70. Salve! Ho visionato il tuo interessantissimo sito, ricco di attività da cui sicuramente prenderò spunto!!
    Semplicemente Grazie!!

    Maria Chiparo
    insegnante sc. primaria

  71. Cara maestra,
    ricevi i miei complimenti x il tuo sito……..
    Sono anch’io una maestra di scuola di scuola primaria;vivo a Verona x lavoro,ma sono della provincia di Salerno.
    Ho intrapreso i miei validi studi a Sansepolcro,sono una ex collegiale del convitto Regina Elena…….Ho ricordi meravigliosi di quegli anni; restano indelebili……….
    E’ un piacer aver conosciuto una collegiale………..
    Ti auguro buon lavoro………..Imma

  72. Ciao Maestra Rosa, ti avevo già contattato per il mio problema, ma ho bisogno ancora del tuo aiuto, mio figlio in 3 elementare ha molti problemi a scrivere frasi con la F e la V, infatti la sua maestra di italiano lo scorso mese mi ha detto brutalmente che ha problemi di “dislessia”, mi sono precipitata dalla pediatra gli ho fatto presente il problema e mi ha detto (come lo hanno fatto altre persone di non preoccuparmi) ma ho un carattere molto apprensivo, quindi ho chiesto ovviamente sentendo il parere della pediatra di fargli fare una visita, infatti sto aspettando l’appuntamento. Ti chiedo se ti è possibile, avere delle frasi con queste lettere (F/V) oppure dei siti dove andarle a prelevare, oppure dei libri da acquistare, così nelle vacanze di natale gli farò fare un pò di esercizi. Grazie ancora e scusami se ti ho disturbata per il mio problema nuovamente, ma ti confesso che sono “a pezzi”, anche se ti ripeto ancora non c’è nulla di sicuro. Grazie grazie grazie Tiziana mamma di Kevin

  73. grazie, grazie, adesso anche con il tuo appoggio, mi sento ancora mi sicura. Vado a guardare i siti che mi hai indicato oggi stesso. Ti auguro buonissime feste e ovviamente un nuovo anno (migliore di questo). grazie ancora Tiziana

    • Ciao Tiziana,
      buon Natale e Buon Anno a te e alla tua famiglia.

  74. complimenti…complimenti davero…tra l’altro siamo..’conterraneo’ io sono di petilia policastro in proincia di crotone
    ciao
    enzo

  75. CIAO NEL TUO SITO HO TROVATO QUELLO CHE CERCAVO PROPRIO QUELLO!! INSEGNO STORIA E GEOGRAFIA IN PRIMA, TERZA E QUARTA …TRASMETTI GRANDE ENTUSIASMO PER L’INSEGNAMENTO CHE CRESCE SEMPRE PIU ‘… GRAZIE E A PRESTO CONSUELO

  76. Cara maestra….sono un ragazzo (si fà per dire..ho 45 anni) che dopo molti anni ha deciso di iniziare a studiare scienze della formazione primaria.
    Non l’ho fatto prima perchè ho dovuto iniziare a lavorare presto ed adesso che ho una famiglia è un lavoro mi piacerebbe coronare questo sogno.
    Tra frequenze obbligatorie e studio l’impegno è notevole, ma le scrivo per chiederle se, secondo lei, è ormai troppo tardi per farlo (visto che inizierò a fare il maestro a 50 anni) oppure è meglio lasciar perdere e rassegnarsi al fatto che il tempo è scaduto?
    Tanto in pensione ci andremo a 70 anni…è lunga!

    Cordiali saluti…e grazie per il tempo che mi dedicherà

    • E’ vero che è lunga, come vanno le cose, ma se lei ha già un altro lavoro, io al posto suo lascerei perdere, anche perchè non è facile oggi fare l’insegnante, ci vuole molta pazienza e tanta preparazione e professionalità e tutto ciò si accumula solo con tanta gavetta ed esperinza sul campo.
      I bambini di oggi non sono quelli di tante generazioni fa…e nemmeno i genitori, con i quali ci si deve confrontare e con i quali si dovrebbe collaborare per svolgere insieme il compito educativo, mentre a volte avviene tutto il contrario. Spero di esserle stata di aiuto. Auguri per tutto ciò che deciderà di fare.

      • In realtà io mi riferivo al fatto di iniziare a 50 anni a fare il maestro..lei la cosa la vede fattibile?
        La difficoltà non mi spaventa…anzi..

        Cordiali saluti

      • Personalmente,, non posso assolutamente darle un consiglio…maestro sì…maestro no…questa scelta, è tutta sua.

  77. è lei la signora nella foto?

    • Sì. sono io, ma la foto è di tre anni fa…Perchè me lo chiedi?

  78. Lei sembra proprio una maestra brava…
    e simpatica! :)

    • ;-) grazie!!!

  79. Sono Menia ,una giovane mamma napoletana con 3 bimbi di 9,7 e 4 anni,la contatto per avere un consiglio.Mio figlio(9 anni,quarta elementare)ha già fatto 45 giorni di assenza e qualche giorno fa la maestra,ossia l’ennesima supplente di questi 4 anni,parlava in classe con altre maestre sull’eventualità di bocciare mio figlio che secondo lei a causa delle ripetute assenze non va bene a scuola.Adesso io le chiedo :ma è possibile che una maestra si preoccupi solo delle assenze di un bambino invece di comprenderlo e aiutarlo a recuperare visto che è un soggetto allergico e mi cade malato una settimano su 2?Il problema primario,che non viene messo in conto è che questi bambini hanno cambiato 4 maestre in 4 anni senza contare le supplenti.In che modo posso aiutare mio figlio?Ma soprattutto in che modo gli posso evitare la bocciatura visto che a mio parere non la merita?la ringrazio anticipatamente certa di una sua risposta.

    • Ciao Menia, vado subito al dunque, se tuo figlio ha fatto 45 giorni di assenza non può essere “bocciato” a parte che questo vocabolo non si usa più,deve farne un massimo di 80, ma se sono giustificati dal medico per motivi di salute, non so se sono computabili, poi per fermarlo avrebbero già dovuto evidenziarlo e scriverlo nel verbale d’interclasse, quello che si fa all’incontro prima della fine del primo quadrimestre, inoltre avrebbe dovuto spiegare cosa ha fatto lei e le colleghe per recuperare questo bambino, dal momento che le assenze a causa della malattia lo tengono lontano dalla scuola, ha forse preparato un piano educativo personalizzato? Per fermare un bambino oggi bisogna scrivere…nei tempi utili, avvisare i familiari che ci potrebbe essere questa eventualità e in tutti i modi è necessario che anche i genitori siano daccordo, poi essendo in quarta, ha un altro anno per impossessarsi delle abilità e conoscenze che deve acquisire entro la fine del quinquennio. Spero di esserti stata di aiuto, naturalmente dico anche a te genitore, che quando il bambino è assente, sarebbe necessario che tu ti facessi dare i compiti da qualche compagno, affinchè egli possa recuperare almeno in parte, in quanto noi docenti purtroppo ogni settimana dobbiamo programmare nuovi obiettivi e dunque il tuo bambino si ritrova magari con delle conoscenze lacunose se tu non fai qualcosa per farlo recuperare.Auguri

  80. Maestra Rosa pensi quanto siamo mesi male nella scuola di mio figlio,mi vergogno nel farle sapere che io non sapevo ,fino a questo momento ,cos’era il verbale d’interclasse,mi sono dovuta documentare su google.Non sono mai stata informata di nulla,mi ha avvisata la mammaa di una compagna di classe di mio figlio che aveva sentito parlare la maestra di una eventuale bocciatura di mio figlio.Mi sono recata dalla maestra,le ho detto quanto avevo saputo e lei mi ha risposto che dopo le 50 assenze mio figlio è automaticamente bocciato.Io i compiti li prendo direttamente dalla rappresentante di classe,le giuro che mio figlio è un bambino intelligente,senza lacune,ha un solo grande difetto ,quello di distrarsi continuamente.Lunedì mattina vado dalla dirigente scolastica,per metterla al corrente sulla situazione che si è creata,quando torno le faccio sapere.La ringrazio immensamente.Felice domenica

  81. Grazie, perché consultando il suo sito trovo sempre materiale utile per aiutare mio figlio e supplisco ad alcune mancanze scolastiche (purtroppo).

    Emanuela

    • GRAZIE! :-)

  82. Cara maestra Rosa
    avevo scritto in questo sito in autunno quando la mia idea di passare alla primaria era appunto solo un’idea…ora che il modulo è invece compilato mi trovo di nuovo qui a domandare una cosa: se il preside dovesse affidarmi un’area disciplinare come la matematica in una classe 5…e dovessi scoprirlo solo a settembre…come farò a prepararmi adeguatamente??? Ho un’esperienza di 15 anni di lavoro alla scuola dell’infanzia…ma non basterà assolutamente per insegnare in modo competente la matematica! sono terrorizzata!!!
    Accetto ogni tipo di consiglio, grazie!
    Lorena.
    p.s. sul tuo blog non c’è la matematica?

    • Ciao Lorena, se hai scelto di passare alla scuola primaria, e soprattutto hai quest’apprensione a voler fare bene, sei già a buon punto. Se ti capita matematica in classe V, ti consiglio di comprare non una guida(tra l’altro molto costosa), ma solo due o tre quaderni operativi di V, poi cerchi di trovare due o tre sussidiari di V, dove appunto c’è la matematica e vedrai che troverai le spiegazioni in qualcuno e gli arricchimenti in altri. Spero di esserti stata di aiuto. Fammi sapere … e auguri

  83. Ciao Rosa, sai che c’è in facebook un sito per i collegiali INADEL.
    Anch’io sono stata a Sansepolcro negli anni sessanta, mi sono diplomata nel 1971.
    A girifalco abitavano Buffa Marcella e D’Onofrio Teresa te le ricordi? Tu sei più giovane di me, non erano nella tua squadra…
    Mary

    • Certo che le conosco…di te non mi ricordo io sono entrata nel 68…però ricordo un’altra soldini. Tu di dove sei?

  84. Cara collega,
    mi complimento per il sito e per il suo contenuto fra cui “Tutta Grammatica” Schede didattiche per la terza classe da te organizzato in modo brillante ed esplicativo.
    Mi permetto farti notare un’irregolarità grammaticale, aimè largamente usata da presentatori, televisivi, politici e accademici.

    Nella sezione “verbo essere e verbo avere, regole per evitare errori”, al primo rigo della pagina 2 –è scritto: <>- non sarebbe meglio dire -…..faccio loro sempre……-?

    È vero che col tempo la dizione e la costruzione della frase cambiano, ma almeno noi, nel nostro piccolo, dovremmo cercare di conservare l’integrità grammaticale dell’idioma trasmessoci dai nostri genitori.

    Un cordiale saluto
    Amedeo

    • Sinceramente, non ho compreso bene ciò che hai voluto dire, sìì più chiaro e correggerò il mio errore, dalla tua spiegazione non sono riuscita proprio a comprendere.Grazie

  85. Gentile collega,
    cercherò di essere più chiaro:
    al primo rigo “di tutta grammatica” vi è scritto…–Per fare ridere i miei alunni gli faccio sempre…etc…-
    il pronome gli (che significa a lui) non si accorda con …-miei alunni (plurale)-.
    Secondo me la frase dovrebbe essere:……-Per fare ridere i miei alunni (plurale) faccio loro (plurale di gli) sempre…etc…-.

    Cordialità
    Amedeo

    • Sicuramente è un errore di digitazione, gentilmente se riesci a ritrovare la pagina dove c’è l’errore, fammi un link nei commenti, così potrò correggerlo…Grazie Amedeo!!!

  86. maestra rosa mio figlio per via delle assenze deve fare le prove suppletive per poter essere promosso in quinta elementare.PUò dirmi di cosa si tratta? Come si svolgono?Sono preoccupatissima.Ringrazio anticipatamente per la risposta.Menia

  87. Ciao…complimenti per il sito….lo visiterò spesso ….ciao da Giovanna F. Petronà

  88. sono luigina pellegrino ho frequentato con te il collegio inadel regina elena dal 1964 al 1975,ti ricordi di me ?

    • Ciao Luigina, certo che mi ricordo di te…e anche di tua sorella Angela, ti invierò una email al tuo indirizzo di posta elettronica, cosi ti rimarrà anche il mio.

      • mi ricordo di te e di tuttiiiii.

  89. sono a to. tel.0112623495 se mi chiami o mi mandi il tuo numero ti chiamo.

  90. Salve, sono una tua collega della scuola primaria. Ho i genitori che abitano a Girifalco. Mia mamma era un’insegnante che ora è in pensione. Si chiama Malfarà Rosa Alba.

    • Allora tu sei Angela R. e tua mamma è stata la mia maestra alle elementari, ancora oggi quando la incontro la chiamo “Maestra”,mi vuole e le voglio molto bene, le maestre non si dimenticano mai. Molte volte venivo a casa tua per farti giocare, insieme a Carla C., la tua vicina di casa, , io sono più grande, certamente tu non lo ricordi, ma io sì.
      Dove insegni?

      • NO NON SONO IO IO SONO LUIGINA PELLEGRINO E MIA SORELLA ANGELA A ROMA IO A TORINO 0112623495 SE MI TEL. TI SPIEGO A VOCE CIAO A PRESTO.

      • Io insegno a Torino da tanti anni.

      • Se non erro, sei la figlia della mia maestra. Confermi?

  91. ciao rosi sono luigina complimenti per il tuo sito sei fantastica

    • Scusami se non ti ho chiamata…ma lo farò !!!

  92. Ciao scusa se ti disturbo il tuo sito mi piace tanto penso di utilizzare la recita “Natale al settimo cielo” ma ho un problema… le musiche dove le posso trovare??? grazie in anticipo!!!

    • Sinceramente questo non saprei dirtelo…forse… dalle Paoline? Provaci!!!

  93. Buongiorno maestra e complimenti per il tuo blog. sono una mamma e sto cercando di aprire le schede didattiche del metodo evolution ma purtroppo quando clicco mi rimanda a una pagina qualsiasi del blog. Puoi aiutarmi? Grazie.

    • Sinceramente non so quel che succede, gentilmente puoi mandarmiil link delle schede che non si aprono?

  94. Ho cercato la tua email ma non l’ho trovata … contattami se vuoi a info@abctribe.com
    ABCtribe.com è un portale per migliorare lo studio e la didattica, per creare connessioni e opportunità, ci piacerebbe confrontarci con te…
    Livio

  95. E’ un piacere aver scoperto il tuo blog, molto interessante.Sono una maestra che vive a Milano, ma originaria di un paese a pochi chilometri dal tuo.
    Ciao

  96. Ciao Rosa, complimenti per il tuo blog, inserisco il tuo link nei “siti amici” del mio!

  97. Entro ora nel blog, cercando ricette per le cassate con la ricotta, che quest’anno ho pensato di preparare assieme alle tradizionali cuzzupe
    . Le mie origini girifalcesi mi hanno subito spinta ad aprire il tuo blog, e subito mi sono iscritta. Bellissime e invitanti le foto delle nepitelle, mi hanno trasportato all’infanzia, ai profumi e ai sapori che sono tanta parte di noi: chi sa se riuscirò a farle, non dico altrettanto belle e buone…
    Grazie intanto e auguri elisa

    • Sicuramente, riuscirai a farle!!!

  98. ciao…ti do del tu…
    complimenti per il lavoro ed il sito…volevo farti alcune domande..ùil figlio,lo della mi compagna va verso la quarta elementare quest’anno….ha finito regolarmente l’anno, e a parte il fatto che con un po di furbizia ogni tanto fa il lavativo, volevo chiederti quale esercizio fargli fare…e’ dislessico ed abbiamo fatto le relative visite dalla logopedista…..
    e’ stato visto ache dal neuropsichiatra..insomma fa sempre quello che deve fare ma effettivamente fatica a leggere….se hai un consiglio o qualche scheda particolare su questo splendido sito ci sono!!!
    ciao….e grazie
    Max64

    • Se cerchi dislessia nel web troverai tante cose…tra l’altro che le persone piu famose e intelligenti erano dislessici, prova ad andare su youtube e auguri.

  99. Gentile maestra, solo oggi per la prima volta ho visto i suoi lavori e mi sono registrata subito. Sono precaria nel mondo nella scuola, ho lavorato in molte scuole e di colleghe generose in giro ce ne sono poche.Non mi resta quindi che ringraziarla per il materiale che mette a disposizione di tutti noi. Maria

  100. I’ve been surfing on-line greater than three hours lately,
    but I by no means found any interesting article like yours.
    It is lovely value enough for me. Personally, if all website owners and bloggers made good content as you probably did, the internet will likely be a
    lot more useful than ever before.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 971 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: